Francia, Italia e Olanda: Stasera i posticipi delle seconde divisioni

Troyes – Auxerre

Sfida che chiude il 26esimo turno di Ligue 2. In questo match è il Troyes a partire favorito visto che si trova al quinto posto in classifica con 44 punti e reduce da due vittorie di fila.

Per l’Auxerre, invece, solo 31 punti e +6 sulla zona retrocessione ma anche tre risultati utili consecutivi da cui è reduce con una sola sconfitta nelle ultime 5.

Nonostante i tanti punti di distanza tra le due squadre ed ambizioni diverse, inoltre, i numeri sono molto simili con i padroni di casa che hanno segnato 28 reti, contro le 27 dell’Auxerre, e ne hanno subite 23 contro le 25 degli ospiti.

Due ottime difese, quindi, ma anche due attacchi un po’ sterili. 

Momento importante per entrambe le formazioni visto che l’Auxerre con una vittoria può portarsi a +9 sulla zona retrocessione, ma soprattutto per i padroni di casa che possono approfittare della sconfitta del Lens per agganciare al terzo posto e mettersi a -1 dall’Ajaccio secondo, posto che vale la promozione diretta in Ligue 1.

Perugia – Empoli

Andrà in scena in Umbria l’atto finale del venticinquesimo turno di Serie B: Perugia ed Empoli, appaiate a quota trentatré e a tre lunghezze di distanza dalla zona play-off, si sfideranno questa sera al Curi.

Chi vince aggancia il Pordenone all’ottavo posto

Da quando in panchina siede Serse Cosmi, il Perugia ha raccolto sei punti in quattro gare, escludendo il match di coppa contro il Napoli.

Un trend altalenante, appesantito dagli ultimi due ko consecutivi.

Il tecnico dei Grifoni vuole una svolta immediata. Quel che è certo è che al centro della difesa mancherà Norbert Gyomber, che nell’ultimo match ha riportato una lesione distrattiva del legamento crociato posteriore del ginocchio destro. Scongiurato il rischio operazione, ma lo slovacco non rientrerà prima di aprile.

Al vaglio l’ipotesi cambio modulo: Cosmi medita l’impiego del 4-3-3, con Iemmello punta centrale.

È sin qui immacolato invece il percorso di Pasquale Marino sulla panchina dell’Empoli: dal suo avvicendamento con Muzzi, il tecnico ha fatto en-plein contro Crotone, Cittadella e Pisa. “È sempre una prova del nove per noi”, ha sentenziato in conferenza l’allenatore, che dovrebbe affidarsi agli stessi undici schierati una settimana fa contro i nerazzurri.

Maietta e Romagnoli partono dunque in netto vantaggio sulla concorrenza per i due slot al centro della difesa, mentre Fiamozzi e Balkovec dovrebbero agire sulle corsie. Conferme per il duo ex Hellas Tutino-Henderson, con Frattesi e Ricci a completamento della linea mediana, e Mancuso al centro del tridente, affiancato sull’out mancino da Bajrami.

Jong Az – Eindhoven

Lo Jong AZ, attualmente fermo a quota 26 punti in classifica, non ha mai vinto nelle ultime 5 giornate di Eerste Divisie.

I padroni di casa, in particolare, vengono dal pareggio esterno contro l’Excelsior (3-3), il secondo di fila in campionato.

Anche l’Eindhoven non sta attraversando un buon momento di forma. Gli ospiti, fermi a quota 27 punti in graduatoria, non vincono infatti da 4 giornate.

Nell’ultimo turno di Eerste Divisie, Eindhoven che ha pareggiato il derby contro lo Jong PSV (1-1 tra le mura amiche).

Quale delle due squadra uscirà dalla crisi?

Jong Utrecht – Volendam

Lo Jong Utrecht è fermo a quota 35 punti in classifica, e viene dal k.o dell’ultimo turno di Eerste Divisie contro il Den Bosch (2-3 in trasferta), k.o che ha posto fine ad una serie positiva che aveva portato 4 punti nelle ultime 2 giornate di campionato.

Il Volendam, dal canto suo, è attualmente quarto in classifica a quota 51 punti, ed in piena lotta per la promozione diretta in Eredivisie.

Gli ospiti, tra l’altro, sono imbattuti in campionato nelle ultime 5 giornate, e vengono dal pareggio contro il Telstar (1-1 in casa), il secondo di fila in Eerste Divisie.

Ospiti che, quindi, devono riprendere a correre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *